Kate Proctor by Uno Scoop Da Prima Pagina (Ita Libro)

Kate Proctor by Uno Scoop Da Prima Pagina (Ita Libro)

autore:Uno Scoop Da Prima Pagina (Ita Libro)
La lingua: it
Format: mobi, epub
pubblicato: 2016-05-15T16:00:07+00:00


6

Tessa era grata al perfezionismo di Sandro che lo portava a indugiare in ogni angolo più remoto dell'isola, intento nelle sue perlustrazioni. Il lavoro, infatti, era diventato come un'oasi di pace, per lei, che vi si rifugiava per impedirsi di pensare. Per sfuggire ai dubbi e alle paure che la assalivano a ritmo incessante.

Per proteggerle dal freddo pungente, infilò le mani nelle tasche della giacca a vento troppo grande che Sandro le aveva prestato per proteggersi dalle intemperie. Guardò tra una goccia di pioggia e l'altra la figura di lui, che si muoveva sul ciglio della scogliera.

«Tessa? Ce la fai a prendere ancora qualche appunto?» le chiese.

«Aspetta solo un momento» rispose lei frugando nella tasca interna, dove aveva riposto il blocchetto per evitare che si bagnasse. Tenendolo protetto sotto la giacca, gli segnalò di essere pronta.

«Ti raggiungo in un attimo...» replicò lui continuando a camminare sul ciglio del precipizio, tanto vicino al vuoto da farla stare in ansia. Prima di andare con lui su quell'isola, Tessa si era spesso trovata nello stato d'animo adatto a spingerlo lei stessa di sotto. Ora, invece, se ne stava lì preoccupata a guardarlo, pronta a intervenire in suo aiuto se fosse stato necessario. Si chiese se la sua ansia fosse già un segno che si stava innamorando di lui.

Lo vide girarsi e avviarsi per tornare da lei. Tessa faticava quasi a riconoscerlo da quando, come diceva lui, aveva girato pagina. Forse le dispiaceva perfino, che avesse perso le intenzioni di un tempo.

«Solo un altro paio di punti importanti, prima che me li dimentichi...»

annunciò Sandro come a scusarsi di farla tanto lunga. «Aspetta, lascia che ti aiuti» propose aprendo la giacca e offrendole di ripararsi lì dal vento.

Lei si sentì confusa da quella vicinanza. Adesso era praticamente tra le sue braccia, e si sforzò di concentrarsi su quello che lui le dettava.

Kate Proctor

47

1994 - Uno Scoop Da Prima Pagina

«Hai scritto tutto?» le chiese infine.

«Sì, anche se non sono tanto sicura dell'ultima parte» ammise lei, ma lui le prese i fogli dalle mani e se li mise in tasca. «Controlleremo più tardi, sono certo che hai scritto abbastanza per farmi tornare in mente ogni dettaglio.»

«A proposito di memoria, credo di doverti delle scuse. Non è vero che la tua è pessima. Al contrario, è ottima; io non mi sarei mai ricordata tutti i particolari che mi hai dettato ieri.»

«È stata una sorpresa anche per me. Non credevo di poter fare tante cose, senza Carla pronta a imboccarmi» ammise lui soddisfatto.

«Intendiamoci, non ho motivo di lamentarmi del tuo lavoro, sei bravissima anche con quella specie di computer» aggiunse mentre si incamminavano verso casa.

«È un portatile; è talmente facile da usare che ci riuscirebbe anche un bambino.»

«Non un bambino come il sottoscritto, mi dispiace. A Tessa venne in mente il suo problema di dislessia. Non aveva notato niente che avallasse la sua dichiarazione a quel proposito, eppure dubitava che il suo senso dell'umorismo fosse tanto perverso da permettergli di scherzare su un argomento del genere.»

Si chiese perché non



scaricare



Disconoscimento:
Questo sito non memorizza alcun file sul suo server. Abbiamo solo indice e link                                                  contenuto fornito da altri siti. Contatta i fornitori di contenuti per rimuovere eventuali contenuti di copyright e inviaci un'email. Cancelleremo immediatamente i collegamenti o il contenuto pertinenti.