La morte viene per l'arcivescovo by Willa Cather

La morte viene per l'arcivescovo by Willa Cather

autore:Willa Cather
La lingua: ita
Format: azw3
pubblicato: 0101-01-01T00:00:00+00:00


20 . Ora vive in uno dei suoi fondi.»

«Sì; Cristóbal Carson mi aveva ben raccontato questo fatto» disse il Vescovo, stringendosi nelle spalle. «Ma Padre Martínez sta diventando troppo vecchio perché possa far per lungo tempo ancora la parte di don Giovanni. Non voglio perdere il mio gregge di Taos, pel solo gusto di punire il suo pastore, amico mio. E dove troverei un sacerdote energico abbastanza da mettere al posto suo? Tu sei il solo che potrebbe far fronte alla situazione laggiù; ma tu sei ad Albuquerque. Fra un anno io sarò a Roma, e là spero di trovare un missionario spagnolo che acconsenta ad assumere la parrocchia di Taos. Credo che soltanto uno spagnolo vi sarebbe bene accolto.»

«Hai ragione, non c'è dubbio» disse Padre Joseph. «Il più delle volte, io son troppo frettoloso nei miei giudizi. Può darsi ch'io ti serva male, mentre tu sei in Europa. Poiché mi figuro che lascerò la mia cara Albuquerque, e verrò a Santa Fé, mentre tu sei assente?»

«Sicuramente! E ti vorranno tanto più bene, quando sentiranno la tua mancanza. Spero di portar con me qualche nostro compatriota dalla testa dura, qualche giovane del nostro seminario d'Alvernia; e temo di doverne mettere uno al tuo posto, ad Albuquerque. Tu ci sei stato abbastanza, ormai. Ci sei stato tutto il tempo che occorreva. È qui che io ho bisogno di te, Joseph. Così come stanno le cose ora, uno di noi è costretto a far settanta miglia a cavallo, ogni volta che dobbiamo accordarci su qualcosa.»

Padre Vaillant sospirò. «Ah! Me l'aspettavo... Tu vuoi strapparmi da Albuquerque, come m'hai strappato da Sandusky. Quando sono venuto, tutti mi erano nemici, ora tutti mi sono amici; quindi, è ora che me ne vada.» E Padre Vaillant si tolse gli occhiali, li piegò, li ripose nell'astuccio: un gesto che in lui indicava sempre l'intenzione di ritirarsi. «Fra un anno, dunque, tu sarai a Roma. Be', in quanto a questo, preferisco esser fra la mia gente ad Albuquerque, in fede mia! Ma Clermont – te lo invidio, quello sì! Come vorrei rivedere i miei monti! Ma tu vedrai la mia famiglia, almeno, e mi porterai notizie dei miei... e anche gl'indumenti che la mia cara Philomène e le sue suore avranno fatto per me in questi tre anni. È un regalo che mi è sempre gradito!» Si alzò, e prese uno dei candelabri. «E quando lascerai Clermont, Jean, mettiti in tasca per me qualche castagna d'India!»



scaricare



Disconoscimento:
Questo sito non memorizza alcun file sul suo server. Abbiamo solo indice e link                                                  contenuto fornito da altri siti. Contatta i fornitori di contenuti per rimuovere eventuali contenuti di copyright e inviaci un'email. Cancelleremo immediatamente i collegamenti o il contenuto pertinenti.