Matt Helm: missione incubo by Donald Hamilton & Segretissimo

Matt Helm: missione incubo by Donald Hamilton & Segretissimo

autore:Donald Hamilton & Segretissimo [Hamilton, Donald & Segretissimo]
La lingua: ita
Format: epub
Amazon: B00LGY24U8
editore: Mondadori
pubblicato: 1965-10-15T00:00:00+00:00


Si dilungò nella descrizione di altre ingegnose torture che avrebbe potuto farmi.

Era tutta una scena, naturalmente, cercava di spaventarmi, ma ora non avevo più alcun dubbio che la sua emozione fosse fondamentalmente genuina. Non stava bluffando, sicuramente. Voleva davvero sapere dove si trovava Von Sachs, pensava davvero che io glielo potessi dire. Evidentemente, non aveva l’informazione che cercavamo, dal momento che lei stessa la stava cercando.

A quanto pare, avevo scelto la via più difficile e dolorosa per ottenere una risposta negativa. Avevo eliminato una delle possibilità, ecco tutto. Per quanto riguardava la missione, ero al punto di partenza. Ma neanche questo, era del tutto esatto. Ero partito dalla comoda stanza di un motel, e non sapevo come ci sarei ritornato. Cercai di pensare quale fosse la carta che dovevo giuocare. Adesso dovevo convincere i due sadici che avevo davanti che non solo non sapevo quello che loro volevano, ma che non avrei potuto neppure danneggiarli se mi avessero lasciato andare. Desideravo con tutte le mie forze che il mio cervello fosse più lucido.

Catherine aveva esaurito il suo elenco di orrori, e riattaccava il solito ritornello: —

Dove si trova Von Sachs?

Poi, quando venne avanti col saldatore sollevato per proseguire il trattamento, la piccola porta del garage si spalancò e Sheila fece il suo ingresso tenendo in mano una piccola pistola calibro 38 che ai miei occhi, in quel momento, sembrò più graziosa e delicata di una rosa.

13

In un film alla televisione, sarebbe stato tutto perfettamente normale. Nella realtà, purtroppo, ci vuole ben altro che puntare una pistola contro il cattivo e ordinargli di arrendersi, specialmente se i cattivi sono due e per di più conoscono il loro mestiere di cattivi.

Sheila avrebbe sparato, naturalmente. Ne avrebbe abbattuto uno all’istante, e forse l’altro sarebbe rimasto fermo al suo posto, ma la cosa più difficile al mondo è insegnare il mestiere alle reclute. Anche durante la guerra, qualche recluta non è mai riuscita a imparare che non bisogna perdere tempo a contare le persone che ci sono in una stanza ma che si deve invece dare un calcio alla porta, scagliare la granata e poi entrare subito dopo l’esplosione facendo cantare la pistola mitragliatrice.

Loro non aspettarono che lei prendesse una decisione. Vidi Catherine saltare al riparo dell’automobile. Udii Max che si muoveva dietro di me, dal momento che io ero il miglior riparo che avesse a portata di mano. Udii il rumore dei bottoni ella camicia che saltavano quando portò la mano alla pistola sotto l’ascella. Riuscii a rovesciare la sedia su un fianco, e ci rotolammo uno sopra l’altro sul pavimento. Poi, con uno strattone, riuscì a liberarsi. Non potevo farci più nulla, legato com’ero: avevo dato il mio piccolo contributo alla causa. Catherine riuscì a raggiungere la chiave del cruscotto, e i fari della giardinetta si spensero.

Me ne stavo lì al buio, e li sentivo prendere posizione vicino a me e dietro l’automobile. Ognuno cercava di individuare la posizione degli altri. Sheila era ancora nella posizione migliore. Lei sapeva dove mi trovavo io, sapeva da quale parte non doveva sparare.



scaricare



Disconoscimento:
Questo sito non memorizza alcun file sul suo server. Abbiamo solo indice e link                                                  contenuto fornito da altri siti. Contatta i fornitori di contenuti per rimuovere eventuali contenuti di copyright e inviaci un'email. Cancelleremo immediatamente i collegamenti o il contenuto pertinenti.