Sexus by Henry Miller

Sexus by Henry Miller

autore:Henry Miller
La lingua: ita
Format: azw3, epub
Tags: ebook gratuito - vietata la vendita
pubblicato: 0101-01-01T00:00:00+00:00


Capitolo XI

«Ha tentato di avvelenarsi!» Ecco le parole che mi accolsero quando aprii la porta dell'istituto del dottor Onirifick. Fu Curley ad annunciarmelo, soffocando le proprie parole con lo strepito della maniglia.

Un'occhiata oltre la spalla di lui mi disse che Mona dormiva. Kronski si era occupato di lei; aveva chiesto che nulla venisse detto al dottor Onirifick.

«Ho sentito l'odore del cloroformio non appena entrato», spiegò Curley. «Si trovava sulla sedia, raggomitolata come se avesse avuto un colpo.

«Mi son detto che forse aveva avuto un aborto...» soggiunse un po' goffamente.

«Perché lo ha fatto, lo ha spiegato?» Curley esitò.

«Andiamo, non fare lo stupido. Che cosa è stato... gelosia?» Non ne era sicuro.

Sapeva soltanto quel che Mona aveva farfugliato riprendendo i sensi; più e più volte aveva ripetuto di non poterlo più sopportare.

«Sopportare che cosa?» domandai.

«Il fatto che tu vada da tua moglie, presumo. Ha detto di aver alzato il ricevitore per telefonarti. Sentiva che stava accadendo qualcosa.»

«Come si è espressa esattamente, ti ricordi le sue parole?»

«Sì, ha detto un monte di sciocchezze a proposito dell'essere tradita. Ha detto che non andavi a trovare la bambina, ma tua moglie. Ha detto che sei un debole, che quando lei non è con te sei capace di fare qualunque cosa...»

Lo fissai stupefatto. «Ha detto proprio così? Non stai inventando, vero?»

Curley finse di non avermi udito. Continuò a parlare di Kronski, di come si era comportato bene.

«Non credevo che sapesse mentire così astutamente», disse.

«Mentire? Che significa?»

«Come ha parlato di te. Avresti dovuto sentirlo. Dio, era quasi come se stesse facendo all'amore con lei. Ha detto di te cose tanto meravigliose che Mona ha cominciato a piangere e a singhiozzare come una bambina.

«Pensa un po'», continuò, «dirle che tu sei l'uomo più leale e fedele del mondo!

Dirle che eri completamente cambiato da quando l'avevi conosciuta... che nessuna donna avrebbe potuto tentarti!» A questo punto Curley non riuscì a trattenere un sorriso nauseante.

«Be', è vero», asserii, quasi irosamente. «Kronski stava dicendo la verità.»

«Che tu l'ami tanto da...»

«E che cosa ti fa pensare che non sia così?»

«Ti conosco. Non cambierai mai.»

Sedetti accanto al letto e guardai Mona. Curley andava e veniva irrequieto; sentivo la sua rabbia covare sotto la cenere. Sapevo che cosa si nascondeva in fondo ad essa.

«Adesso è completamente fuori di pericolo, presumo?» domandai, dopo qualche momento.

«Come posso saperlo, non è mia moglie.» Le parole mi giunsero balenanti come il fulgore di un coltello.

«Che cosa ti prende, Curley? Sei geloso di Kronski? O sei geloso di me? Puoi tenerle la mano e accarezzarla quando si sveglia. Mi conosci...»

«E come se ti conosco, maledizione!» fu l'imbronciata risposta di Curley. «Sarebbe stato tuo dovere trovarti qui e tenergliela tu la mano; ma non sei mai dove si ha bisogno di te. Stavi tenendo la mano di Maude, immagino... adesso che lei non ti vuole più. Ricordo come la trattavi. Mi sembrava divertente, allora... ero troppo giovane per saperla più lunga. E ricordo anche Dolores...»

«Piano!» bisbigliai, accennando con la testa a Mona distesa sul letto.

«Non si sveglierà tanto presto, non preoccuparti.



scaricare



Disconoscimento:
Questo sito non memorizza alcun file sul suo server. Abbiamo solo indice e link                                                  contenuto fornito da altri siti. Contatta i fornitori di contenuti per rimuovere eventuali contenuti di copyright e inviaci un'email. Cancelleremo immediatamente i collegamenti o il contenuto pertinenti.