Magia di un amore by Lisa Kleypas

Magia di un amore by Lisa Kleypas

autore:Lisa Kleypas
La lingua: ita
Format: azw3, epub, mobi
pubblicato: 2014-09-17T22:00:00+00:00


12

Era passata da molto la mezzanotte e le luci erano state abbassate. I paesani e i visitatori sciamavano per le strade buie, ebbri di vino e festeggiamenti. Alcuni cantavano, alcuni facevano risse, mentre altri approfittavano delle ombre per indulgere in baci appassionati. Le persone più prudenti avevano già lasciato la fiera, perché era evidente che le inibizioni della folla stavano svanendo insieme all'illuminazione. I musicisti suonavano ancora accanto ai falò, mentre i danzatori accaldati si muovevano a passi stanchi dentro e fuori dal cerchio di luce.

Aline s'appoggiò a McKenna, fissando rapita le fiamme del falò. Lui reagì, posandole una mano nella curva della vita e sorreggendole con l'altra il gomito. Qualunque altra notte, in qualsiasi altra circostanza, l'intimità dei loro gesti avrebbe causato scandalo, ma in quel momento le norme della decenza si erano rilassate e in mezzo alla calca brulicante nessuno pareva prestare attenzione al fatto che Aline e McKenna si fossero materializzati insieme come una coppia di ombre emerse da un lontano passato.

Lei teneva gli occhi semichiusi, mentre le fiamme creavano un affascinante gioco d'ombre sul suo viso. «Siete diventato più alto» gli mormorò assente, ricordando l'abitudine di McKenna di appoggiarle il mento sul capo. Ora non poteva farlo se non chinandosi su di lei.

«No, non credo» sussurrò lui.

«Sì» insistette Aline, con la lingua sciolta dal vino. «Non ci incastriamo più come in passato.»

Il torace di McKenna, così solido dietro di lei, sussultò in un'improvvisa scossa divertita. «Forse riusciamo ancora a... incastrarci. Perché non proviamo?»

Aline sorrise, quasi sciogliendosi contro di lui... come avrebbe voluto rilassare il capo sulla sua spalla e farsi strofinare il collo dalle sue labbra! Invece rimase completamente immobile, a fissare ipnotizzata il falò. La pelle e i vestiti di McKenna profumavano di aria notturna, prati estivi, fumo e qualcos'altro... un aroma più sottile di maschio eccitato e in salute. Il desiderio gravava pesante su di loro, inebriandoli, mentre il crepitio della legna nel falò era un perfetto sottofondo al loro fuoco interiore. Lei non era più la ragazzina sfrontata del loro lontano passato, né la rassegnata aristocratica del giorno prima, con l'anima divorata da un vuoto orribile, bensì una persona nuova... una ribelle bramosa d'amore.

E quella persona nuova rispose, senza chiedere permesso al buon senso o alla decenza: «Non a casa, però.»

McKenna non si mosse, ma lei notò quanto quella frase l'avesse sconvolto. Passò un lungo istante di silenzio prima che lui riuscisse a mormorare: «E dove allora?»

«Facciamo una passeggiata nel bosco» rispose lei, sconsiderata. «Ricordate il sentiero che costeggia il pozzo dei desideri?»

McKenna lo rammentava bene... una via buia e poco frequentata che avevano percorso migliaia di volte nella loro giovinezza. C'era un solo motivo per scegliere proprio quella direzione.

Un piccolo sorriso malizioso inarcò le labbra di Aline, mentre le veniva in mente che accoppiarsi nel bosco non era molto romantico. Sarebbe stato un incontro furtivo, frettoloso e quasi di sicuro scomodo, ma a lei non era concesso il lusso delle candele, delle lenzuola bianche e del baldacchino. Se voleva evitare che McKenna notasse le sue cicatrici, aveva bisogno del buio e di qualche espediente.



scaricare



Disconoscimento:
Questo sito non memorizza alcun file sul suo server. Abbiamo solo indice e link                                                  contenuto fornito da altri siti. Contatta i fornitori di contenuti per rimuovere eventuali contenuti di copyright e inviaci un'email. Cancelleremo immediatamente i collegamenti o il contenuto pertinenti.